Leeds, Inghilterra - Leeds College of Music - Musica Applicata

Cecilia Nicolè


Secondo me, Leeds è da scoprire. Non è la tipica città turistica (niente metropoli londinese), ma è fatta a misura di studente; ci sono quattro università , contando anche il College of Music (un po’ fuori dal centro studentesco) e l’Arts University.

Musicalmente a primo impatto non mi aspettavo molto (l’industria è tuttora concentrata a Londra e Manchester) ma a livello di live è molto ricca.


Il Leeds College of Music (ora rinominato Leeds Conservatoire) non è molto grande, ma si sta espandendo grazie all’aggiunta di nuovi dipartimenti come Music Theatre; consiglio di andarci soprattutto se si studia Jazz (non consiglio invece per la Classica), in quanto è il dipartimento più rinomato ed è il genere che va per la maggiore nei piccoli club della città.




Consiglio di esplorare più corsi a scelta possibili, anche quelli che magari non hanno a che fare con il corso principale.

Come alloggio, niente di nuovo se si è abituati a vivere con coinquilini, ma è normale che ci siano abitudini diverse da persona a persona. Io il primo anno sono stata in uno student housing, ed è stato un po’ diverso da un’esperienza in un normale appartamento. In generale, consiglierei di cercare alloggio con qualcuno del College, visto che come ambiente è staccato dagli altri centri universitari.






TIPS


1 - Se non sei pienamente convinto, buttati lo stesso;


2 - Se vai in un Paese di cui non sai la lingua, preparati almeno i vocaboli chiave (anche musicali);


3 - Cerca di trovare il giusto equilibrio tra studio e vita sociale.






Per domande o dubbi potete contattarmi alla mail: nicolececilia697@gmail.com

30 visualizzazioni

© 2020 by CONSERVATORIO F. VENEZZE, ROVIGO